x

Negozi online e Italiani: un mercato da 31, 6 miliardi



Pubblicato: 29-11-2019 Advertising Web Marketing

Italiani e negozi online: un mercato che vale 31, 6 miliardi nel 2019 e il 40% del fatturato deriva da smartphone. Ma quali sono i settori più in crescita? 

Puntuale ogni anno come le lenticchie a Capodanno, oggi è finalmente arrivato l'attesissimo Black Friday. Che sia una fila infinita al negozio o uno schermo fissato per ore, ognuno mette in campo la propria strategia d'attacco per approfittare di offerte e sconti irripetibili. È un fenomeno talmente dilagante che da Friday si è trasformata in Black Week. Ma gli Italiani si scatenano nello shopping solamente in questo periodo dell'anno? Beh, stando all'Osservatorio eCommerce B2C i negozi online hanno incrementato il proprio fatturato in maniera esponenziale nel 2019, anche senza la propulsione costituita dagli acquisti natalizi o del Black Friday. Scopriamo allora il valore di questo mercato, i nostri comportamenti d'acquisto, i settori in crescita e i dispositivi preferiti degli "e-shopper" Italiani. 

Acquisti online: l'identikit dei "web-shopper" italiani

Il fatturato generato dal B2C online costituisce in Italia un valore di quasi 31,6 miliardi di euro. Nonostante la cifra di tutto rispetto, siamo in ritardo rispetto ad altri paesi europei come il Regno Unito o la Germania, dove il ricorso agli e-commerce è decisamente più dilagante; conquistiamo comunque posizioni e l'incremento del 16% rispetto al 2018 ne è una prova tangibile.

Secondo le ultime stime diffuse da Netcomm-Human Highway, sarebbero 22 milioni gli Italiani attivamente coinvolti nello shopping sul web; un'attività che diventa sempre più consuetudinaria, come dimostra la maggior parte dei web-shopper che riempie mensilmente il proprio carrello virtuale. Gli incentivi principali sono: comodità, vastità dell'offerta e prospettiva di risparmio. 

L’incidenza degli acquisti effettuati via smartphone è pari a più di un terzo dell’intero mercato e-commerce: corrisponde al 40% del totale, cioè 12,2 miliardi di euro. Il Desktop è sceso a 55% da 60% del 2018 e il tablet si arresta al 5%.

Negozi online: i settori preferiti 

L'impatto del digitale su beni e servizi si rafforza di anno in anno. Con un tasso di crescita quasi quattro volte superiore (+21% contro +7%) oggi gli acquisti online di prodotto si avvicinano a quelli dei servizi. Tuttavia il settore dei servizi legati a turismo&trasporti resta il principale traino dell'e-commerce in Italia, grazie in particolare all'acquisto di biglietti aerei e ferroviari e ai pernottamenti (10 miliardi circa di fatturato). Anche le Assicurazioni si difendono bene nel perimetro dei servizi, conquistando un 5% di tasso di crescita.

Parlando invece di beni di consumo, tra i settori maggiormente in crescita troviamo: Beauty (+27%)Arredamento & Home Living (+30%), Food&Grocery (+42%). Riguardo a quest'ultimo ambito, un miglioramento di 1,7 miliardi rispetto all'anno precedente attesta come il food sia tra i comparti più promettenti. 

Parlando di negozi online, scopri anche il futuro di Google Shopping.

Questo il bilancio 2019 dell'e-commerce nel nostro paese fino ad oggi. Quanto avrà generato invece la stagione del Black Friday e dei regali natalizi? Continuate a seguire il blog di Key Associati per scoprirlo.

Fonte: Osservatorio eCommerce B2C

Articoli Correlati